RISERVA NATURALE INCISIONI RUPESTRI DI CETO CIMBERGO E PASPARDO
sito UNESCO 94
Sede a Nadro frazione di Ceto, Valle Camonica (BS)

ZOOMLa Riserva naturale incisioni rupestri di Ceto Cimbergo e Paspardo è situata nella media Valle Camonica ad una quota altimetrica compresa fra 360 e 1000 metri.
Il complesso delle rocce istoriate rinvenute nell'area costituisce il corpus più importante e significativo dell’intera vallata sia come varietà iconografica sia come excursus temporale.
ZOOM I percorsi predisposti per le visite si snodano in un ambiente naturale di pregevole rilevanza forestale che consentono di vivere una giornata, o soltanto poche ore, lontano dalla frenesia quotidiana.
Nella Riserva sono presenti, oltre alle incisioni rupestri, altre particolarità che meglio aiutano a comprendere la vita quotidiana degli Antichi Camuni. Un esempio sono i
ZOOM RIPARI SOTTOROCCIA, strutture abitative, frequentati senza soluzione di continuità dal Mesolitico fino all'età storica; osservando questi semplici anfratti naturali si possono percepire gli echi della vita passata quando, in questi boschi, echeggiavano grida di bambini e richiami di madri.

Il silenzio, rotto solo dal soffio del vento o dal canto degli uccelli, sarà il compagno di una giornata all’aperto a contatto con il misterioso mondo degli ANTICHI CAMUNI che attraverso le rocce incise hanno trasmesso il loro
ZOOM PENSIERO simbolico.
Per gli amanti della natura il sottobosco prodotto dal folto
ZOOM CASTAGNETO che copre il declivio della Riserva, ricco di bacche e erbe commestibili, costituisce un ulteriore motivo di interresse.
I resti di baite e di terrazzamenti d’epoca storica contribuiscono a meglio comprendere il valore attribuito dai camuni alla terra e al bosco a volte indispensabili per la sussistenza delle popolazioni locali.
Per meglio favorire la conoscenza degli Antichi Camuni nell’Area Didattica della Riserva sono state realizzate tre differenti tipologie di abitazioni: un RIPARO SOTTOROCCIA,
ZOOM  la CASA NEOLITICA e la casa-FIENILE retica. Le ricostruzioni sono state realizzate analizzando i dati emersi dagli scavi archeologici effettuati in Valle Camonica in questi ultimi anni.
L’area è stata attrezzata con uno spazio coperto per pic-nic e uno per svolgere le attività di laboratorio con le scolaresche o i gruppi organizzati.
Altri spazi suggestivi sono attrezzati per consentire la sosta e consumare il pranzo al sacco godendo dell’ombra di maestosi castagni.

L’accesso all’area protetta è consentito previo pagamento del biglietto: € 3,00 (bambini fino 5 anni gratis)
Si rammenta che, per la conservazione del patrimonio d’arte rupestre, nella Riserva è fatto divieto di muoversi al di fuori dei sentieri segnalati, di salire o manomettere le superfici istoriate e di raccogliere la flora locale.
Prima della visita alla Riserva è consigliabile una visita al Museo Didattico il quale fornisce le basi per la lettura delle rocce incise e dove alcune ricostruzioni di strumenti e scene permettono di meglio comprendere la vita preistorica.
A richiesta la segreteria del Museo fornisce un operatore per la visita guidata. (prenotazione obbligatoria)
La Riserva è suddivisa in varie sotto aree dislocate nei tre comuni che ne seguono la gestione.
Le aree aperte al pubblico sono:
Comune di Ceto - Foppe di Nadro.
Comune di Cimbergo - Figna e Campanine
Comune di Paspardo - In Vall, Plass, Sottolaiolo